MIRABILIA 2019

One Land One Festival

  

MIRABILIA 2019 ONE LAND | ONE FESTIVAL

Mirabilia Festival è un progetto in divenire, un fluido adattabile che cerca di rispondere e anticipare le necessità della società e degli artisti, e che ha bisogno di scorrere sul territorio come un fiume che scorre tra le varie città, strumento di collegamento e fonte di stimolo.

Nato con il teatro di strada, inteso come forma artistica urbana e soprattutto come meccanismo principe di audience engagement e di formazione del pubblico, il festival si evolve verso il circo, la danza, gli spettacoli site-specific e i progetti speciali, in quanto strumenti di coinvolgimento e di innovazione.

Lo fa senza preoccuparsi di correre rischi artistici a volte enormi, veri e propri salti nel buio in cui il pubblico lo accompagna fiducioso, confrontandosi con progetti nuovi e fuori dal mainstream, scoprendo le nuove frontiere delle arti performative.
Dunque l’utente del festival, accompagnato in luoghi meravigliosi, e a volte sconosciuti, avvolto da decine di processi di interazione e da nuove modalità di comunicazione, viene trasportato in una “dimensione sospesa”, in una riflessione sull’identità dei linguaggi con cui si confronta, curioso di capire se è la performance che sembra la realtà o se è la realtà a essere simile a una performance. Una dimensione che solo un grande festival visionario sa dare, e che rende Mirabilia un evento unico e prezioso, da vivere fino in fondo e senza limiti o preconcetti.

il Direttore Artistico
Fabrizio Gavosto

 

A Fossano torna Rasposo, la più importante compagnia europea di circo contemporaneo. Sarà il biglietto da visita di Mirabilia 2019, una tra le manifestazioni più attese in città, non solo dai Fossanesi ma anche dai visitatori che speriamo saranno numerosi” commenta il Sindaco della Città di Fossano, Davide Sordella.

Dopo il successo degli scorsi anni, Busca si appresta ad accogliere per il terzo anno consecutivo il Festival Mirabilia, con grandi spettacoli e artisti che invaderanno le strade del centro storico. Felici di condividere con il territorio circostante il festival, siamo certi che anche questa edizione si dimostrerà un evento di grande successo che porterà in città tanti visitatori a beneficio di tutte le attività del tessuto locale” dice il Sindaco del Comune di Busca, Marco Gallo.

Con soddisfazione il Comune di Castelmagno si accinge a ospitare per la prima volta uno spettacolo di Mirabilia. Questa collaborazione conferma la volontà del Comune e della Valle Grana intera di dare spazio al turismo, all’arte e alla cultura artistica che in questi anni hanno dimostrato di mobilitare con successo pubblico locale e internazionale. Ci impegniamo perché la manifestazione possa avere il massimo rilievo e la massima potenzialità di sviluppo nel futuro” prosegue il Sindaco del Comune di Castelmagno, Alberto Bianco.

Fondazione CRT sostiene da dieci anni il Festival Mirabilia, una delle vetrine del circo contemporaneo più importanti a livello nazionale e internazionale – dichiara il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia. – Il Festival, che interessa il territorio cuneese e quest’anno anche Torino e Alessandria, risponde alle finalità artistiche, culturali e sociali proprie della mission della Fondazione, mettendo al centro i giovani, creando contatti tra realtà e compagnie locali, nazionali e persino europee, e generando positive ricadute economiche a livello locale”.

La promozione dell’arte e della cultura è una delle priorità che la Fondazione CRC sostiene con convinzione. Mirabilia è ormai un appuntamento unico e riconosciuto a livello internazionale, che anche quest’anno saprà attirare un folto pubblico, anche da fuori provincia, e coinvolgere artisti di altissimo livello, attraverso un programma diffuso su tante diverse località” sostiene il Presidente della Fondazione CRC, Giandomenico Genta.

Sin dalla sua prima edizione, la Fondazione ha sostenuto il Festival Mirabilia, credendo fermamente nelle sue potenzialità culturali e turistiche. Lo spettacolo di strada richiama adulti e bambini e sa coniugare tradizione e innovazione, raccontando storie semplici con magia e incanto” afferma Gianfranco Mondino, Presidente della Fondazione CRF.

Il Museo Ferroviario Piemontese è orgoglioso di ospitare nuovamente gli artisti del Festival Mirabilia, che sanno rendere i nostri treni storici non solo cornici suggestive dei loro spettacoli ma anche protagonisti della magia e della poesia del circo”, dichiara il Presidente del Museo Ferroviario Piemontese, Claudio Demaria.

 

 

IL PROGRAMMA

“An invitation to reflect on capitalism and humanity”
(John Fisherman, for Mirabilia 2019)

Focus Kids

 

Dopo l’enorme successo del 2018 a Cuneo, torna Mirabilia Kids per una giornata in famiglia (ma non solo) indimenticabile. Mirabilia Kids propone le più divertenti esibizioni e le più innovative animazioni dedicate ai piccoli accompagnati da genitori, insieme a spettacoli comici e circensi capaci di entusiasmare e far ridere tutti.

Giochi d’Aria della compagnia Erewhon; l’esibizione di tessuti e discipline aeree Cadute dalle nuvole con The Performers; lo scoppiettante Teatro Viaggiante con La Famiglia Mirabella, tra clown e circo, che sarà protagonista all’Open Garden Baladin di Piozzo il 21 giugno.

A Fossano il 29 e a Busca il 30 giugno, invece, La Casa degli Gnomi, Il Teatrino dell’Erba Matta e tanti laboratori. Oltre al focus specifico, all’interno della programmazione di Mirabilia 2019 andranno in scena tanti spettacoli dedicati ai più piccoli: I Burattoni de La Casa degli Gnomi; la compagnia Microcirco con La piazza dei Balocchi, e Walking Dad di Dario Benedetto, dedicato a tutti i giovani genitori ma soprattutto ai padri. Sabato 29 e domenica 30 giugno saranno disponibili “pacchetti famiglia” per agevolare la partecipazione al festival e permettere la visione di più spettacoli.

 

Focus Danza

 

In stretta partnership con Fondazione Piemonte dal Vivo, e con il Festival Interplay, Mirabilia Dance propone alcune delle migliori creazioni italiane e internazionali, tra cuiDulces Bestias di Roberto Torres, Veduta di Michele di Stefano, Questo Lavoro sull’Arancia di Marco Chenevier (vincitore del premio Miglior Spettacolo Mirabilia 2018) e due spettacoli selezionati per la NID Platform, oltre che a un’intensa e complessa programmazione di danza che vi porterà in luoghi meravigliosi e inaspettati quali le Cave di Alabastro, il Convento dei Cappuccini di Busca, il Palazzo Sarriod de La Tour di Costigliole Saluzzo, il chiostro del Castello degli Acaja e la piscina
comunale di Fossano, con anteprime, progetti speciali e creazioni site specific.
Da non perdere!

Chenevier e Giulia

 

La direzione artistica è affiancata nel 2019 da due “Artisti Associati” che, come nei grandi festival europei, creano un progetto dedicato e allo stesso tempo partecipano alla selezione di alcuni spettacoli.

Marco Chenevier per la danza e Giulia Odetto per il teatro sono due artisti, registi e coreografi già affermati nonostante la giovane età e preziosi per arricchire le proposte di Mirabilia.

 

LE COMPAGNIE e GLI SPETTACOLI PRINCIPALI

 

Mirabilia Festival ospita compagnie di assoluto rilievo internazionale, del calibro dei Rasposo, che quest’anno porteranno in scena il meraviglioso e oscuro La Devorée di Marie Molliers, giovane regista vincitrice di vari premi francesi e considerata tra i maggiori “metteur en scène” di circo al mondo. A partire dalla storia di Pentesilea, regina delle Amazzoni, si immagina una favola feroce, incongrua, violenta e struggente. Accanto ai talentuosi musicisti della compagnia, i circensi mescolano una sensualità straordinaria con una prestazione fisica fenomenale e brutale, prologo ed epilogo di un amore che letteralmente divora se stesso, senza pietà né ripensamenti.
Andrà poi in scena, in prima italiana, lo sfarzoso Younak degli slovacchi Novvy Cirkus: si tratta del nuovo grande lavoro di Adrian Schvarzstein, storico regista dell’acclamato Circus Kletzmer, in cui si esibiranno 15 tra attori e acrobati oltre a un nutrito gruppo di musicisti. All’interno del Cortile Calvino e dello Spazio Zero di Fossano si alterneranno poi compagnie di danza italiane e straniere, per un’offerta di spettacoli frontali di grande spessore. Da Marco Chenevier, con il suo Questo Lavoro sull’Arancia – che si è aggiudicato riconoscimenti in Italia e all’estero e che torna al festival dopo aver vinto il “Best Mirabilia Show 2018” – al premio nazionale della danza spagnola Roberto Torres, con il magnifico Dulces Bestias; da Sosta Palmizi che insieme alla giovane coreografa Olimpia Fortuni porterà in scena Do Animals go to Heaven?, ai Leviedelfool che con Claudia Marsicano, Premio UBU 2018, presenteranno HERETICO – Dopo questo apparente nulla. E ancora Krisi, un progetto sviluppato con il bando “Ora! Linguaggi contemporanei, produzioni innovative” da Michele Cremaschi; Minuetti, il geniale lavoro di Fabbrica C che riprende tematiche, modalità di messa in scena e tecniche di alterazione e spiazzamento del pubblico che hanno reso famosa la compagnia francese Cie Ivan Mosjoukine.

Accanto a loro si avvicenderanno giovani compagnie nazionali che hanno goduto del supporto di #PerformingLands e della rete di Residenze internazionali e nazionali, quali Sonata per Tubi, in prima assoluta, della Compagnia Nando e Maila o 11 di Veronica Capozzoli/Lapso Cirk, che debutta a Mirabilia dopo una serie di residenze importanti, ottenute anche grazie al progetto Eramus+ CIRCollaborative Tools, oppure Intro del Balletto Teatro di Roma, o ancora Sinergia 3.0 del madrileno Jorge Silvestre e della sua compagnia NueveUno. Ci sarà inoltre un focus specifico su Cordata F.O.R, nuova realtà piemontese che rappresenta e riunisce le più innovative compagnie di circo contemporaneo italiano. Al bellissimo Santuario di Valmala lo Stabat Mater di Faber Teater che replicherà anche il 29 agosto nella Chiesa di San Bernardino di Saluzzo.

Il Festival proseguirà anche nei mesi successivi. Il 3 luglio, all’Open Garden Baladin di Piozzo, Circo Pacco proporrà il suo 100%paccottiglia, spettacolo clownesco in cui Frank Duro e Gustavo Leumann si sfideranno a colpi di numeri tra piogge di pop-corn, magia comica, sequenze di giocoleria e acrobatica eccentrica. Il 15 agosto il funambolo Andrea Loreni affiancherà i Lou Dalfin presso il Santuario di San Magno a Castelmagno, in una spettacolare traversata a 1800 metri di quota: l’impresa richiederà al funambolo una grande preparazione fisica e psicologica per consentirgli di affrontare i rischi aggiuntivi della scarsa ossigenazione causata dall’altezza. A Saluzzo andrà in scena, il 29 agosto, Stabat Mater di Faber Teater, spettacolo concepito e scritto da Antonella Talamonti per sei attori cantanti che utilizzeranno lingue e dialetti diversi. A concludere la programmazione della XIII edizione di Mirabilia Festival sarà l’importante progetto di Ugo Pitozzi, Reunion Phase 2019, Phase 1, una complessa costruzione coreografica di grandi dimensioni che verrà creata in diverse fasi tra Italia, Portogallo e Francia. Un progetto ambizioso e visionario sulla danza contemporanea e sulle sue possibilità espressive di cui Mirabilia sostiene e programma la prima delle varie fasi previste, che debutterà a Vignale il 30 agostoall’interno del nuovo spazio di creazione, il progetto “Ovest\\Transcodex”.

Le Mostre di Mirabilia

 

Durante i giorni del festival verrà allestita una mostra personale dell’artista Nicolò Canova, inclusa la versione originale dell’opera commissionata dal festival, per percorrere insieme al pubblico lo sviluppo e il percorso di questo promettente giovane artista.

In alcuni giorni, la mostra verrà “invasa” da una mostra parallela, la mostra dei cani in cartapesta di Tom Campbell. Un incontro memorabile tra pittura e arte plastica!

 

Locations segrete e spettacoli segreti

 

Come da tradizione, alcune location del festival saranno tenute segrete fino all’ultimo per poter sfruttare al meglio l’effetto sorpresa; allo stesso modo certi spettacoli, i famosi “Spettacoli Segreti”, non verranno elencati nel programma né comunicati sul web o sui social.

Tra questi, accanto ad artisti conosciuti e già presenti nelle scorse edizioni, figureranno alcune new entry. Protagonisti, luogo e orario verranno comunicati dal direttore artistico a una decina di persone scelte in modo casuale tra il pubblico; a loro sarà poi affidato il compito del passaparola, esclusivamente di persona o tramite conversazione telefonica. Il valore della comunicazione orale non va infatti perduto né dimenticato: un festival è anche e soprattutto incontrarsi, parlarsi, consigliarsi e confrontarsi (in questo senso è indirizzato anche il progetto di ospitalità degli artisti e degli operatori di settore presso famiglie del territorio).

 

Progetti Speciali

6 sono i Progetti Speciali del Festival, 6 percorsi assolutamente unici ed eccezionali che da soli valgono la visita al festival.

Il più eclatante, spettacolare e innovativo è sicuramente John Fisherman. Cercatelo, sarà un’esperienza indimenticabile.

The Dog Project di Tom Campbell, sostenuto da Creative Ireland, sviluppa le arti visive e plastiche in un percorso di residenza e creazione a carattere partecipativo sul territorio, con la costruzione di oltre cento cani di cartapesta, per poi trasformare i laboratori in flash mob artistici in cui i partecipanti invaderanno lo spazio pubblico a Torino il 22 giugno e poi Fossano e Busca.
L’artista svilupperà inoltre altre due azioni con la comunità in cui il tema della condivisione e del rispetto per la natura la faranno da padrone.

Le Bagnanti è il Progetto Speciale che Marco Chenevier sviluppa per Mirabilia in… piscina! Una performance tra nuotatori e danzatori che lascerà il pubblico stupito, divertito e bagnato. Obbligatori costume da bagno, asciugamano e ciabatte, il pubblico non in costume non sarà assolutamente ammesso allo spettacolo!

Due i Progetti Speciali di compagnie di danza torinesi: Balletto Teatro di Torino crea il Progetto Speciale per Musei Ferroviari, dove la danza si snoda non solo intorno a locomotive e piattaforme girevoli, ma anche dentro a vagoni e carrozze.

EgriBiancoDanza ricostruisce il suo “Fuga” in uno spazio meraviglioso, misterioso e affascinante. Le Cave di Alabastro di Busca, luogo di estrazione dell’alabastro rosa presente in moltissime delle nostre chiese barocche. Spettacolo per pochi, richiede che il pubblico partecipi con scarponcini da montagna o calzature adatte. Caschetti, torce e corde verranno forniti in collaborazione con il Comune di Busca e il CEGAT. Si ringraziano i proprietari dei terreni.

Ultimo, ma non da meno, si salta a Castelmagno. Il fantastico Santuario vedrà il 15 agosto il funambolo Andrea Loreni impegnato nella spettacolare traversata accompagnato dalle note dei Lou Dalfin. Un evento imperdibile in un paesaggio lunare a 1800 metri di quota, che richiederà al funambolo settimane di preparazione fisica e psicologica per affrontare i rischi aggiuntivi dovuti alla scarsa ossigenazione dovuta all’altezza. Un concerto da brivido!

A questi si affiancano altri due progetti, anche loro molto speciali.
L’Alba Film Festival sviluppa per e con Mirabilia 3 appuntamenti assolutamente eccezionali a cavallo tra musica, cinema e circo. Il primo appuntamento, vista l’importanza della partnership, rappresenta una serata d’eccezione che si svolge a Torino, al Polo del ‘900 con un concerto di musiche di Nino Rota accompagnato da un intenso montaggio di immagini di film di Federico Fellini.
Seguiranno, all’interno del Festival altri 2 appuntamenti, con la proiezione del film “The Walk” e con “Assurdi, Grotteschi, Esagerati anche Amabili”, una proiezione/conferenza di spezzoni famosi di film con tematiche circensi o scene di circo.

La Scuola Holden di Torino compie 25 anni! Per festeggiare sviluppa con Mirabilia e vari altri festival il Progetto Mappe. La mappa ripercorrerà le tappe del romanzo di Salinger e dei vagabondaggi di Holden Caulfield per New York. Migliaia di copie della mappa verranno distribuite nelle code agli spettacoli.
Buon Compleanno dunque, Scuola Holden!

E INOLTRE

La Taurinense per Fossano”. Carosello della Fanfara della Brigata Alpina “Taurinense” di brani della tradizione militare e bandistica; venerdì 28/6.
Continua la collaborazione con la Scuola di Circo FLIC di Torino e nasce quella con la Rogelio Rivel di Barcellona.
Al Santuario di Valmala e nella Chiesa di San Bernardino di Saluzzo la Compagnia Faber Teater presenterà lo Stabat Mater concepito e scritto da Antonella Talamonti per i sei attori e cantanti della Compagnia, usando lingue e dialetti diversi e ispirandosi, nella scrittura, sia alle pratiche compositive contemporanee che al repertorio paraliturgico di tradizione orale.
Conclude la programmazione di Mirabilia Festival XIII ed. Il progetto di Ugo Pitozzi : Reunion Phase 2019, Phase 1.

AREA ZEN

 

Presso il Parco Francotto di Busca, tra alberi secolari e rovine, verranno allestiti punti relax dove rilassarsi attendendo il festival. Massaggio shiatzu, yoga della risata e al tramonto danza butoh e danza contemporanea con Ambra Gatto Bergamasco e Francesca Cola.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

MANUFACTO 2019: ARTE ED ECOSOSTENIBILITÀ ARTIGIANALE

 

L’area espositiva dell’artigianato 2019: un crocevia di colori e sapori, forme e profumi
Piazza Beppe Manfredi, Fossano.

Passeggiando nel cuore del Festival, aspettando l’esibizione di un artista o nella pausa tra uno spettacolo e l’altro potrete visitare l’area espositiva dell’artigianato di Mirabilia: un’esplosione di colori e materiali differenti, prodotti unici e speciali che vi faranno rituffare nella magia vissuta durante il Festival. Il Festival Mirabilia metterà a disposizione a Fossano degli spazi riservati all’esposizione e alla vendita di prodotti artigianali; l’obiettivo è la creazione di un’area espositiva all’interno del festival che proponga prodotti originali e particolari di stampo artigianale prodotti dagli stessi espositori/artigiani,dal 28 al 30 giugno.

Per ulteriori informazioni su Manufacto si può contattare Mirabilia Festival tramite questa mail: artigiani@festivalmirabilia.it.
NB: per gli artigiani che hanno partecipato a Manufacto2018 lo segnalino come prima informazione nella loro mail.

BEER & FOOD AREA

 

Presso Piazza XXVII Marzo 1861 e Largo degli Eroi a Fossano verrà allestita l’Area Beer&Food, con punti mescita e specialità del territorio a cura del Birrificio Baladin. Il cortile Calvino di Fossano sarà lo spazio del dopoFestival.

LET’S PARTY

 

Finiti gli spettacoli, anche per il 2019, a Busca e a Fossano si festeggerà e si ballerà tutte le sere. Maggiori informazioni in merito a location e orari sui social del Festival.

LABORATORI, CONVEGNI e SEMINARI

 

Molti i laboratori organizzati per l’edizione 2019 del Festival Mirabilia: #Comunicacirco, un workshop condotto da Simone Pacini e rivolto a operatori, spettatori e appassionati del mondo digital che ha lo scopo di declinare le tecniche della comunicazione e del marketing digitale nell’ambito delle performing arts. Roberto Torres, uno dei più importanti coreografi della scena spagnola, sarà presente a Mirabilia con una masterclass di danza: questo importantissimo momento di formazione per danzatori e performers costituisce un’opportunità preziosa per conoscere il linguaggio personalissimo e denso del sorprendente artista canario. Justine Bernachon, che dopo un master in Arti dello spettacolo alla Sorbonne-Nouvelle si è formata in trapezio a Cirqule (Ginevra) e alla Flic (Torino), giungerà al Festival Mirabilia con un’imperdibile masterclass di discipline aeree, occasione irripetibile per chi voglia incontrare una delle migliori performer al mondo.
Il programma è ricco anche di convegni e tavole rotonde dedicate al pubblico e agli operatori. Il 28 giugno Valeria Campo e Alessandro Serena presenteranno l’attesissimo volume Conoscere, creare e organizzare circo. Storia, linguaggio, discipline, creazione (Francoangeli Editore). Infine il coproduction forum, che vedrà alternarsi nella discussione e nello scambio di idee ed esperienze gli operatori che parteciperanno al festival da 8 Paesi, con un’importante presenza di operatori dal Nord Europa.

 

MIRABILIA IN CAMPEGGIO

Il “Circocampeggio” è un’area di sosta attrezzata in cui permanere nei giorni del festival in tenda o in camper.
E’ possibile montare la TENDA nel Parco Coniolo, Fossano. Sono presenti bagni, fontanelle, docce e tavolini, oltre ad un limitato allaccio elettrico per i camper. Aperto dalle h 16:00 del 24/06 alle h 16:00 del 01/07.
Orari di accettazione: dalle h 10:00 alle h 18:00. Accesso gratuito, offerta consapevole.
Si potrà parcheggiare il camper in Via Monte Ollero, 3 a Busca, dove sono a disposizione le docce del Palazzetto dello Sport.

 

LE NAVETTE

Durante tutti i giorni di Festival i comuni di Fossano e Busca saranno collegati da apposite navette gratuite per permettere agli spettatori di seguire il programma di entrambe le città spostandosi agevolmente fra le due location e sulle quali sarà possibile assistere a divertenti spettacoli creati appositamente dalla compagnia HoStress per Mirabilia. Saranno previsti collegamenti tramite navette anche tra Busca e Costigliole Saluzzo, le Cave di Alabastro e il Santuario di Valmala e fra Fossano e la sua piscina comunale.